Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cultura del rischio

Intervista telefonica con un dirigente del gruppo "L’Espresso". Si parla di multimedialità. Mi dice: "Vogliamo costruire una piattaforma per sfruttare le opportunità della rete". Basta? "Occorre un cambiamento culturale, si parla solo dei rischi". E via a parlare di copyright, eccetera, eccetera. All’inizio non ci ho fatto molto caso. Fino a stamattina. Parlavo con un amico. Gli raccontavo cose che mi danno soddisfazione. E lui: "bello, però è un rischio", oppure, "però non hai la sicurezza…". In effetti siamo abituati a parlare in continuazione del rischio legato alle nostre azioni e sempre meno delle opportunità. Perchè?

  • Davide T. |

    Perchè si ha più paura dei rischi che delle opportunità che offrono quelle determinate azioni.. e forse anche perchè non c’è la volontà di fare qualcosa perchè non ci si vuole prendere certe responsabilità riguardo i “possibili” rischi..

  Post Precedente
Post Successivo