Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I ladri del fotovoltaico

Ladro_3
Questa è bella. Lo sapete qual è il furto più di moda? Il sole. I furti di pannelli solari in Italia sono in volata: solo nel 2007 sono stati oltre 200, per decine di migliaia di pezzi. E’ per questo che l’Enea (una delle principali vittime) ha messo a punto un antifurto, sviluppato nei laboratori del Centro ricerche  di Portici. Si chiama Pv-Guardian. Una scheda Gps laminata è parte integrante del pannello fotovoltaico, impossibile da  rimuovere se non distruggendolo. Pv-Guardian –  spiega l’Enea – è in grado di rilevare le coordinate  geografiche di un’eventuale nuova installazione rispetto alla  precedente e corredato con un sistema di trasmissione dati  mediante scheda gsm, alimentata dallo stesso modulo  fotovoltaico. Invia un allarme che consente di localizzare la  nuova posizione del modulo.

Uno spostamento non autorizzato del  modulo dal sito inibisce totalmente il suo funzionamento come  generatore di energia elettrica rendendo vana l’azione stessa  del furto. La funzione di generazione elettrica viene nuovamente  ripristinata ricollocando il modulo nel luogo originario, oppure  riprogrammando, con codici protetti, la nuova posizione  geografica.  

via Ansa

  • MArco |

    Non c’è confine alle abberrazioni della mente umana… se poi è una mente Italiana!

  • Davide T. |

    Non credevo fosse così facile smontare un pannello fotovoltaico… comunque hanno trovato davvero una soluzione geniale all’Enea!

  Post Precedente
Post Successivo