Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nel 2008 più di 8 miliardi per l’energia pulita. Il 2009? C’è la crisi. E Obama…

I numeri sono freddi, ma per capire lo stato di un filone industriale sono fondamentali. Ebbene, gli investimenti in clean tech nel mondo sono cresciuti anche nel 2008 raggiungendo la cifra record di 8,4 miliardi di dollari (6,5 miliardi di euro). La crisi, arrivata in realtà negli ultimi mesi del 2008, per il momento non si è dunque fatta sentire. Il 2009, stando alle previsioni e ai primi dati economici e finanziari, sarà peggiore. Il mondo dell'energia pulita potrebbe risentire. Uso il condizionale perchè un processo industriale è avviato. La tabella con lo storico degli investimenti nel settore negli ultimi anni non lascia dubbi.

Historical Clean Technology VC Investment By Year
North America, Europe & Israel, China, India
2001 6,780,774
2002 3,269,409
2003

I numeri sono freddi, ma per capire lo stato di un filone industriale sono fondamentali. Ebbene, gli investimenti in clean tech nel mondo sono cresciuti anche nel 2008 raggiungendo la cifra record di 8,4 miliardi di dollari (6,5 miliardi di euro). La crisi, arrivata in realtà negli ultimi mesi del 2008, per il momento non si è dunque fatta sentire. Il 2009, stando alle previsioni e ai primi dati economici e finanziari, sarà peggiore. Il mondo dell'energia pulita potrebbe risentire. Uso il condizionale perchè un processo industriale è avviato. La tabella con lo storico degli investimenti nel settore negli ultimi anni non lascia dubbi.

Historical Clean Technology VC Investment By Year
North America, Europe & Israel, China, India
2001 $506,780,774
2002 $883,269,409
2003 $1,258,565,762
2004 $1,398,256,823
2005 $2,077,524,074
2006 $4,520,208,949
2007 $6,087,179,844
2008 (preliminary) $8,414,259,610

Source: Cleantech Group (cleantech.com)

Il presidente Obama, che ne ha fatto un cavallo di battaglia durante la campagna elettorale, vuole partire subito. Oggi stesso il suo "new deal verde" dovrebbe entrare nel vivo con un primo intervento che consentirà agli Stati di limitare le emissioni dalle auto e imporre più rigidi standard di efficienza energetica.

Tornando ai risultati dell'anno appena chiuso, tra le fonti rinnovabili il solare si è distinto più degli altri. Secondo lo studio del centro ricerche statunitense Cleantech i venture capital impiegati nelle tecnologie pulite sono aumentati rispetto al 2007 di più di due miliardi di dollari. Il 40% degli investimenti è andato all'energia solare, l'11% ai biocarburanti, il 10% ai trasporti.

Top Venture Capital Clean Technology Sectors in 2008
Technology Sector Amount Invested % of total
Solar $3.3 billion 40%
Biofuels (including ethanol, biodiesel, synthetic biology, algae) $904 million 11%
Transportation (including electric vehicles, advanced batteries, fuel cells) $795 million 9.5%
Wind $502 million 6.0%
Smart Grid $345 million 4.1%
Agriculture $166 million 2.0%
Water $148 million 1.8%

Film sottile, solare a concentrazione, turbine eoliche, a guardare le aziende leader del 2008, sono le tecnologie ritenute più promettenti:

Five Largest Clean Technology Rounds in 2008
Company Description Amount Raised
NanoSolar (USA) Thin-film solar (CIGS) $300 million
Solyndra (USA) Thin-film solar (CIGS) $219 million
SoloPower (USA) Thin-film solar (CIGS) $200 million
WinWinD Oy (Finland) Wind Turbines $177 million
Solar Reserve (USA) Concentrated Solar Thermal $140 million

Lo studio ha preso in esame i capitali impiegati in Nord America, Europa, Cina e India. La fetta maggiore, il 68%, è stata investita negli Usa, mentre le compagnie europee hanno messo sul piatto 1,8 miliardi di dollari (1,3 mld di euro), impiegati soprattutto per solare e eolico. Nel vecchio continente è sempre la Germania a guidare, dove gli investimenti sono aumentati del 217% in un anno, seguita dal Regno Unito e da Israele. Significativi anche gli investimenti nei due paesi emergenti, con la Cina che ha sfiorato il mezzo miliardo di dollari soprattutto grazie allo spostamento nel paese di molte fabbriche di pannelli solari dall'Occidente. In India il risultato è di 277 milioni di dollari, che però secondo la ricerca nel 2009 aumenteranno.

,258,565,762

2004

I numeri sono freddi, ma per capire lo stato di un filone industriale sono fondamentali. Ebbene, gli investimenti in clean tech nel mondo sono cresciuti anche nel 2008 raggiungendo la cifra record di 8,4 miliardi di dollari (6,5 miliardi di euro). La crisi, arrivata in realtà negli ultimi mesi del 2008, per il momento non si è dunque fatta sentire. Il 2009, stando alle previsioni e ai primi dati economici e finanziari, sarà peggiore. Il mondo dell'energia pulita potrebbe risentire. Uso il condizionale perchè un processo industriale è avviato. La tabella con lo storico degli investimenti nel settore negli ultimi anni non lascia dubbi.

Historical Clean Technology VC Investment By Year
North America, Europe & Israel, China, India
2001 $506,780,774
2002 $883,269,409
2003 $1,258,565,762
2004 $1,398,256,823
2005 $2,077,524,074
2006 $4,520,208,949
2007 $6,087,179,844
2008 (preliminary) $8,414,259,610

Source: Cleantech Group (cleantech.com)

Il presidente Obama, che ne ha fatto un cavallo di battaglia durante la campagna elettorale, vuole partire subito. Oggi stesso il suo "new deal verde" dovrebbe entrare nel vivo con un primo intervento che consentirà agli Stati di limitare le emissioni dalle auto e imporre più rigidi standard di efficienza energetica.

Tornando ai risultati dell'anno appena chiuso, tra le fonti rinnovabili il solare si è distinto più degli altri. Secondo lo studio del centro ricerche statunitense Cleantech i venture capital impiegati nelle tecnologie pulite sono aumentati rispetto al 2007 di più di due miliardi di dollari. Il 40% degli investimenti è andato all'energia solare, l'11% ai biocarburanti, il 10% ai trasporti.

Top Venture Capital Clean Technology Sectors in 2008
Technology Sector Amount Invested % of total
Solar $3.3 billion 40%
Biofuels (including ethanol, biodiesel, synthetic biology, algae) $904 million 11%
Transportation (including electric vehicles, advanced batteries, fuel cells) $795 million 9.5%
Wind $502 million 6.0%
Smart Grid $345 million 4.1%
Agriculture $166 million 2.0%
Water $148 million 1.8%

Film sottile, solare a concentrazione, turbine eoliche, a guardare le aziende leader del 2008, sono le tecnologie ritenute più promettenti:

Five Largest Clean Technology Rounds in 2008
Company Description Amount Raised
NanoSolar (USA) Thin-film solar (CIGS) $300 million
Solyndra (USA) Thin-film solar (CIGS) $219 million
SoloPower (USA) Thin-film solar (CIGS) $200 million
WinWinD Oy (Finland) Wind Turbines $177 million
Solar Reserve (USA) Concentrated Solar Thermal $140 million

Lo studio ha preso in esame i capitali impiegati in Nord America, Europa, Cina e India. La fetta maggiore, il 68%, è stata investita negli Usa, mentre le compagnie europee hanno messo sul piatto 1,8 miliardi di dollari (1,3 mld di euro), impiegati soprattutto per solare e eolico. Nel vecchio continente è sempre la Germania a guidare, dove gli investimenti sono aumentati del 217% in un anno, seguita dal Regno Unito e da Israele. Significativi anche gli investimenti nei due paesi emergenti, con la Cina che ha sfiorato il mezzo miliardo di dollari soprattutto grazie allo spostamento nel paese di molte fabbriche di pannelli solari dall'Occidente. In India il risultato è di 277 milioni di dollari, che però secondo la ricerca nel 2009 aumenteranno.

,398,256,823

2005 ,077,524,074
2006 ,520,208,949
2007 ,087,179,844
2008 (preliminary) ,414,259,610

Source: Cleantech Group (cleantech.com)

Il presidente Obama, che ne ha fatto un cavallo di battaglia durante la campagna elettorale, vuole partire subito. Oggi stesso il suo "new deal verde" dovrebbe entrare nel vivo con un primo intervento che consentirà agli Stati di limitare le emissioni dalle auto e imporre più rigidi standard di efficienza energetica.

Tornando ai risultati dell'anno appena chiuso, tra le fonti rinnovabili il solare si è distinto più degli altri. Secondo lo studio del centro ricerche statunitense Cleantech i venture capital impiegati nelle tecnologie pulite sono aumentati rispetto al 2007 di più di due miliardi di dollari. Il 40% degli investimenti è andato all'energia solare, l'11% ai biocarburanti, il 10% ai trasporti.

Top Venture Capital Clean Technology Sectors in 2008
Technology Sector Amount Invested % of total
Solar .3 billion 40%
Biofuels (including ethanol, biodiesel, synthetic biology, algae) 4 million 11%
Transportation (including electric vehicles, advanced batteries, fuel cells) 5 million 9.5%
Wind 2 million 6.0%
Smart Grid 5 million 4.1%
Agriculture 6 million 2.0%
Water 8 million 1.8%

Film sottile, solare a concentrazione, turbine eoliche, a guardare le aziende leader del 2008, sono le tecnologie ritenute più promettenti:

Five Largest Clean Technology Rounds in 2008
Company Description Amount Raised
NanoSolar (USA) Thin-film solar (CIGS) 0 million
Solyndra (USA) Thin-film solar (CIGS) 9 million
SoloPower (USA) Thin-film solar (CIGS) 0 million
WinWinD Oy (Finland) Wind Turbines 7 million
Solar Reserve (USA) Concentrated Solar Thermal 0 million

Lo studio ha preso in esame i capitali impiegati in Nord America, Europa, Cina e India. La fetta maggiore, il 68%, è stata investita negli Usa, mentre le compagnie europee hanno messo sul piatto 1,8 miliardi di dollari (1,3 mld di euro), impiegati soprattutto per solare e eolico. Nel vecchio continente è sempre la Germania a guidare, dove gli investimenti sono aumentati del 217% in un anno, seguita dal Regno Unito e da Israele. Significativi anche gli investimenti nei due paesi emergenti, con la Cina che ha sfiorato il mezzo miliardo di dollari soprattutto grazie allo spostamento nel paese di molte fabbriche di pannelli solari dall'Occidente. In India il risultato è di 277 milioni di dollari, che però secondo la ricerca nel 2009 aumenteranno.